Cronaca

Consegnate buste vuote, 40 poliziotti di Foggia senza stipendio

Prima la colpa allo sciopero dei tir, poi la beffa della consegna dei plichi vuoti e senza gli assegni. Tanzi: "Poliziotti delle questura di Foggia costretti a chiedere prestiti a parenti e amici"

Quaranta poliziotti della questura di Foggia non hanno ancora ricevuto lo stipendio. Prima si è data la colpa allo sciopero dei tir che avrebbe bloccato l'arrivo dei corrieri da Roma con gli assegni.

"Oggi, da quel che ci risulta, sono arrivate le buste che dovevano contenere quegli assegni ma, incredibilmente, al loro interno non c'era niente". Lo sostiene in una nota il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia (Sap), Nicola Tanzi.

"Appena ieri - sostiene il segretario generale - eravamo intervenuti nei confronti del ministero dell'Interno per segnalare la problematica dei mancati pagamenti. La situazione doveva risolversi oggi e invece, dopo il danno, è arrivata la beffa. Non possiamo tollerare una simile situazione. Ci sono poliziotti che guadagnano 1.300 euro al mese e che sono stati costretti in questi giorni a chiedere piccoli prestiti a parenti ed amici per andare avanti. La nostra dignità non può essere calpestata".

(ANSA)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnate buste vuote, 40 poliziotti di Foggia senza stipendio

FoggiaToday è in caricamento