Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Vieste / Via Luigi Einaudi

Vieste, colpi di fucile sul lungomare Europa: 35enne in prognosi riservata

E' successo ieri sera, in via Einaudi, poco distante dall'abitazione dove il 35enne Emanuele Finaldi stava facendo rientro. Attinto da pallettoni calibro 12 al torace e ad un braccio, non sarebbe in pericolo di vita

Un uomo di 35 anni è stato ferito da due colpi di fucile calibro 12, mentre rientrava a casa, ieri sera, a Vieste. L’uomo è stato attinto al torace e ad un braccio e - dopo essere stato soccorso dagli operatori del 118 - è stato trasportato all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e ricoverato in prognosi riservata. Non sarebbe in pericolo di vita.

Il fatto è successo in via Einaudi, nei pressi del lungomare Europa e poco distante dall’abitazione dove il 35enne Emanuele Finaldi stava facendo rientro, a piedi. Sono stati alcuni familiari a sentire l’esplosione dei colpi di fucile e a dare l'allarme. Finaldi, ad una prima ricostruzione dell’accaduto, sarebbe stato affiancato da una sola persona giunta a bordo di un’auto che, dopo aver fatto fuoco, è fuggita a tutta velocità facendo perdere le proprie tracce.

Finaldi, già custode del cimitero di Vieste, era stato arrestato due anni fa dai carabinieri per truffa, poiché si sarebbe spesso assentato dal posto di lavoro. Un altro episodio che scuote la cittadina garganica, dopo l’omicidio eccellente del boss Angelo Notarangelo, crivellato di colpi il mese scorso mentre era in auto sul lungomare di Gattarella. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri che stanno cercando di capire se tra i due episodi possano essere o meno collegamenti tra loro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vieste, colpi di fucile sul lungomare Europa: 35enne in prognosi riservata

FoggiaToday è in caricamento