Botti natalizi: bancarelle abusive, ma si attende l’ordinanza del sindaco

Controlli effettuati anche dalle guardie ambientali di Foggia in via Lussemburgo, via Nardella e via Ugo La Malfa

Nel giorno in cui i carabinieri del comando provinciale di Foggia hanno sequestrato 2 kg di esplosivo da cava, le guardie ambientali del capoluogo dauno hanno raccolto le segnalazioni dei cittadini pervenute in via anonima che denunciano la presenza in città di bancarelle in legno che venderebbero illegalmente i materiali pirotecnici.

Una delegazione ha avviato quindi una serie di sopralluoghi che hanno confermato l’esistenza di bancarelle in legno abusive utilizzate quasi sicuramente per la vendita di giochi pirotecnici. Tre le strade sottoposte a controlli: via Lussemburgo, via Nardella e via Ugo La Malfa. 

Quello della vendita illegale dei botti è un problema annoso che ogni anno si ripresenta a ridosso delle festività natalizie e scatena dibattiti talvolta accesi circa l’opportunità o meno di intervenire con forza e di intensificare i controlli. Tanto da spingere i nostri lettori a sottoscrivere una petizione per dire "No ai botti di fine anno".

Tutto questo mentre si attende ancora l’ordinanza del sindaco, che il partito di Sinistra Ecologia e Libertà ha già chiesto attraverso un comunicato stampa del 10 dicembre: “Attendiamo che il sindaco emani l’ordinanza sindacale affinché si vieti l'uso di prodotti esplodenti, per Capodanno, prevedendo multe, per chi sarà colto in flagrante violazione dalle forze dell'ordine, che potrebbero essere dai 25 ai 500 euro. I trasgressori, inoltre potrebbero essere puniti con la sanzione prevista dall'articolo 650 del codice penale, che prevede oltre all'ammenda la possibilità dell'arresto fino a 3 mesi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo però gli assessori Arcuri ed Episcopo, rispettivamente alla Sicurezza e all'Istruzione, hanno inviato una lettera a tutti i dirigenti scolastici in cui è stato chiesto di affrontare il tema con gli studenti e di fare richiesta al Corpo di Polizia Municipale per eventuali sopralluoghi degli agenti nelle scuole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento