rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Botti natalizi: vigili pronti a controllare le scuole, basterà chiederlo

Gli assessori comunali Franco Arcuri e Maria Aida Episcopo hanno inviato una lettera a tutti i dirigenti scolastici

Con una lettera inviati a tutti gli istituti scolastici di Foggia, gli assessori Franco Arcuri e Maria Aida Episcopo, rispettivamente alla Sicurezza e all’Istruzione, avvertono i dirigenti scolastici del pericolo derivante dall’uso dei fuochi artificiali in prossimità delle festività natalizie, chiedendo loro di promuovere iniziative volte ad affrontare con gli studenti il tema dei botti natalizi e dei rischi gravissimi che possono provocare artifizi illegali, soprattutto se attivati in contesti inappropriati e inusuali.

“Le festività ormai prossime ci inducono a chiedervi una preziosa collaborazione per cercare di arginare alcune abitudini giovanili che possono concentrarsi in questi particolari periodi dell’anno” affermano. “Sicuri di una vostra convinta vicinanza – scrivono gli amministratori - vi invitiamo a voler promuovere una riflessione sull’uso dei fuochi artificiali o, peggio, di artifizi illegali e sui rischi gravissimi che ne possono derivare, soprattutto se attivati in contesti inappropriati o inusuali”.

Le progettazioni sulla legalità, secondo Arcuri ed Episcopo, non possono prescindere da una riflessione contestualizzata anche sul Capodanno e sui suoi numerosi pericoli . “Parlando ai ragazzi – conclude la missiva - il messaggio più ricorrente potrà essere quello di perseguire la personale e altrui sicurezza attraverso un’intransigente applicazione delle regole anche durante i giorni di massimo divertimento, senza cedere a “giochi di vertigine” che possano lasciare infausti segni per il resto della vita”.

In riferimento all’iniziativa degli assessori comunali, il Corpo di Polizia Municipale ha messo a disposizione alcuni agenti per visitare, dietro appuntamento, le scuole che ne faranno formale richiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti natalizi: vigili pronti a controllare le scuole, basterà chiederlo

FoggiaToday è in caricamento