rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Centro - Piazza Giordano / Via Diomede

A passeggio col marito, in due l'afferrano alle spalle e la scippano del crocifisso. "Era di mio padre che non c'è più"

Brutta avventura, ieri sera, per una foggiana di 68 anni, derubata del crocifisso in oro che portava al collo. Ad agire due ragazzi, poi fuggiti come fulmini. Sull'accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri

Brutta avventura, ieri sera, per una donna di 68 anni, scippata del ciondolo in oro che portava al collo. Il fatto è successo nella tarda serata di ieri, in via Diomede, in pieno centro, a Foggia.

“Erano le 23 circa, stavo passeggiando con mio marito (che mi precedeva di qualche passo, perché lì il marciapiede è molto stretto), quando due ragazzi, molto giovani, mi hanno raggiunta alle spalle”, racconta la donna. “Improvvisamente ho sentito una mano sul petto e uno strattone alla catenina. Poi i due sono scappati a piedi dileguandosi in pochissimo tempo”. Inutile il tentativo del marito 72enne di rincorrerli: sono scappati come fulmini, dileguandosi tra le viuzze alle spalle dell’isola pedonale.

“La catenina mi è rimasta al collo - continua rammaricata la donna - ma sono riusciti a portare via il ciondolo, un crocifisso in oro, un ricordo di mio padre che non c’è più. Oltre ad essere un ricordo per me caro è anche uno dei pochi gioielli rimasti in mio possesso, dopo il ricco furto in appartamento che ho subito negli anni Settanta: i ladri mi portarono via tutto, anche i regali di battesimo dei miei figli". L’accaduto è stato denunciato questa mattina, presso la stazione dei carabinieri ‘San Lorenzo’. Indagini in corso per risalire ai responsabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A passeggio col marito, in due l'afferrano alle spalle e la scippano del crocifisso. "Era di mio padre che non c'è più"

FoggiaToday è in caricamento