Paura a Vieste, due ragazzi rischiano di annegare. Intervengono i cani-bagnino Maya e Alex: salvi

Si è temuto per due bagnanti che si trovavano in acqua e che, a causa del forte vento e del mare agitato, non riuscivano a guadagnare la riva avvicinandosi pericolosamente verso i frangiflutti. Tutto è finito nel migliore dei modi

Maya e Alex

Rischiano di annegare in mare, due ragazzi tratti in salvo, a Vieste, dai volontari della SCISAR, Scuola Cinofila Italiana Soccorso Acquatico e Ricerca - Delegazione Puglia Nord, andati in loro soccorso con i cani Maya e Axel.

E' successo questa mattina, quando intorno alle 10,30 i cani-bagnino della SCISAR in servizio presso lo stabilimento balneare 'Cristalda Beach', hanno tratto in salvo due ragazzi che si trovavano in acqua e che, a causa del forte vento e del mare molto agitato, non riuscivano a guadagnare la riva avvicinandosi pericolosamente verso i frangiflutti. Immediato l'intervento di Maya e Axel. 

Tempestivo è stato anche l'intervento, insieme alle unità cinofile, del bagnino Luigi Prencipe dello stabilimento balneare. L'allarme è stato dato alle unità cinofile dai bagnanti stessi presenti sulla spiaggia. La postazione di sicurezza integrata di Vieste rappresenta oggi un punto di riferimento fondamentale per le migliaia di bagnanti che la frequentano. Durante tutta la mattina ci sono stati numerosi interventi di prevenzione soprattutto per famiglie e bambini, pattugliando tutta la spiaggia libera di San Lorenzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Omicidio tra Manfredonia e Foggia: ucciso 38enne, morto poco dopo il suo arrivo in pronto soccorso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento