Soccorsa dai carabinieri di Pietramontecorvino, partorisce il piccolo Emilio

Alla donna incinta si sono rotte le acque durante il tragitto all'ospedale Lastaria di Lucera. Anche i carabinieri di Biccari hanno soccorso una 24enne che aveva le doglie. Il tutto in mezzo alla neve

Pattuglia dei carabinieri

Tra ghiaccio e neve i carabinieri di Pietramontecorvino e i colleghi di Biccari si sono resi protagonisti di due formidabili episodi.

Due storie a lieto fine in una giornata gelata e nevosa. Protagonisti gli angeli in divisa. Non gli unici episodi di salvataggio in realtà, ma sicuramente tra i più significativi.

Due giovani donne gravide sono state accompagnate al nosocomio federiciano tra le impervie strade ghiacciate e cosparse di neve. Una corsa contro il tempo, contro la paura di non potercela fare.

Tra pianti, dolori e preoccupazione, la grinta e la forza dei carabinieri è servita ad evitare il rischio che la neve potesse trasformarsi in un’arma fatale.

L’intervento dei militari è stato provvidenziale soprattutto per la 30enne di Pietramontecorvino, le cui acque si sono rotte durante il tragitto. Al Lastaria è nato Emilio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento