menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per Umberto Leone Manfredonia chiede la ricompensa al valore civile

E' stata inviata la richiesta al Ministero degli Interni. Il 27 marzo del 2010, il capo 1^ Classe della Capitaneria di Porto, salvò due surfisti lanciandosi in agitatissime acque

E' il 27 marzo del 2010. Nella Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Manfredonia scatta l’allerta: è appena giunta una segnalazione riguardante due surfisti in difficoltà nelle acque al largo del Villaggio Ippocampo. Senza indugi viene disposta l’uscita in mare di una motovedetta, comandata dal concittadino Capo 1^ Classe Umberto Leone, nocchiere di porto della Marina Militare Italiana. Sono quasi le ore 17 e il libeccio soffia forte da sud ovest, alzando grosse onde, mentre la visibilità è scarsa a causa di pioggia e nebbia.

Nonostante le pessime condizioni meteorologiche la motovedetta riesce a intercettare i surfisti in difficoltà, ma i vari tentativi di recuperare i naufraghi non ottengono risultato: la violenza delle onde non permette all’imbarcazione di avvicinarli abbastanza, mentre i due cominciano a manifestare chiari segni di debolezza, anche a causa del freddo. A quel punto il comandante Leone, senza aspettare oltre e mettendo a repentaglio la propria incolumità, si tuffa in mare per salvare i due naufraghi, ormai allo stremo delle forze. Dimostrando forte senso del dovere, spiccato coraggio ed elevato spirito di sacrificio, a più riprese riesce a portare in salvo i surfisti, coadiuvato dalla preziosa solerzia dei colleghi a bordo della motovedetta. Una volta issati sull’imbarcazione, ai due naufraghi vengono prestati i primi, necessari soccorsi.

La vicenda, riportata nei dettagli in una relazione firmata dal Comandante della Capitaneria di Porto di Manfredonia Antonino Zanghì, ha avuto vasta eco nell’opinione pubblica.

Oggi il Comune di Manfredonia, per esaltare l’azione degna di lode del proprio concittadino, illustre esempio di professionalità e di senso del dovere per le nuove generazioni, ha proposto al Ministero dell’Interno di concedergli la ricompensa al valore civile. “Il Capo 1^ Classe Umberto Leone in più d’una occasione ha dimostrato coraggio eccezionale e forte responsabilità civile. A lui vanno l’ammirazione e la gratitudine mie e di tutta l’Amministrazione Comunale – ha affermato il sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi - È bello avere simili ‘alleati’ che, dando prova di straordinaria generosità d’animo e, incuranti del pericolo, vigilano sulla collettività”. La richiesta, dopo l’approvazione in Giunta Comunale, si appresta a seguire l’iter istituzionale fino al vaglio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e alla firma dal Capo dello Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento