Cronaca Cerignola

Affiancano auto e tirano fuori le pistole: poi scendono, picchiano e rapinano dipendenti di una ditta

Le vittime avevano appena ritirato l'incasso di una slot machine e stavano raggiungendo Manfredonia per versare il contante. Sull'accaduto indaga la polizia

Malmenati e rapinati della somma di 5mila euro. Rapina shock quella avvenuta ieri mattina, alla periferia di Cerignola, dove due dipendenti della ditta 'Di Nunno' di Canosa di Puglia (che si occupa della manutenzione delle macchinette automatiche) sono stati rapinati dell'incasso di una slot machine, denaro che gli stessi dovevano depositare presso un istituto di credito.

Secondo quanto ricostruito, le vittime avevano appena ritirato il denaro ed erano dirette a Manfredonia quando - intorno alle 13.30 di ieri - sono stati raggiunti, all'altezza del Bivio della Lupara, da un commando composto da tre persone armate ed incappucciate. I malviventi erano a bortdo di una Lancia Lybra, con la quale hanno speronato l'auto delle vittime, costrette a fermarsi.

A quel punto i banditi hanno minacciati i dipendenti con le armi, li hanno aggrediti e si sono fatti consegnare il plico contenente il denaro appena ritirato: circa 5mila euro. Arraffato il denaro, i tre sono fuggiti a gran velocità facendo perdere le proprie tracce. Sull'accaduto sono in corso le indagini degli agenti del commissariato di Cerignola. Per i due dipendenti, tanta paura ma per fortuna nessuna grave conseguenza fisica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affiancano auto e tirano fuori le pistole: poi scendono, picchiano e rapinano dipendenti di una ditta

FoggiaToday è in caricamento