Ghetto sgomberato, i migranti protestano davanti la Prefettura: “Non vogliamo andare via”

Al grido 'Vivere nel ghetto' e di slogan e cartelli in cui i migranti manifestano la volontà di rimanere nel villaggio di cartone

Foto di Roberto D'Agostino

La nostra preoccupazione su cosa sarebbe accaduto all’indomani dello sgombero del ghetto evidentemente aveva le sue buoni motivazioni. Sapevamo della resistenza dei migranti ad andar via dal Gran Ghetto che sorge nelle campagne di San Severo, ed ecco che questa mattina la frangia più resistente allo sgombero è scesa in strada in segno di protesta contro la revoca della facoltà d’uso e la decisione di trasferirli nelle strutture dell’azienda Fortore e presso l’Arena di San Severo a bordo di autobus messi a disposizione dalla Regione.

LE IMMAGINI VIDEO DELLA PROTESTA

MIGRANTI IN CORO: "VIVERE GHETTO!"

IL VIDEO DI ROBERTO D'AGOSTINO

A detta di chi sta protestando davanti la Prefettura, pare si stia individuando una terza struttura in agro di Lesina, essendo le altre insufficienti ad accoglierli tutti. Al grido ‘Vivere nel ghetto’ e di slogan e cartelli in cui i migranti manifestano la volontà di rimanere nel villaggio di cartone, dalle 13 è in corso la protesta davanti la Prefettura di Foggia. Una delegazione verrà ricevuta dal Prefetto. La situazione è sotto controllo, in Corso Garibaldi la polizia in tenuta antisommossa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento