menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza San Francesco

Piazza San Francesco

Piazza San Francesco, Bianco: “Il luogo dei rifiuti, alcol e sesso”

Per il presidente di Capitanata Mia, la piazza è "piena di rifiuti, erba incolta, bottiglie, blatte, insetti pericolose, immigrati che si riuniscono per bere e consumare atti sessuali"

Altra piazza di Foggia che mostra i segni del degrado, dell’abbandono e dell’incuria dell’uomo, è quella che prende il nome di San Francesco, il santo della natura e degli animali.  Antonio Bianco, presidente dell’Associazione “Capitanata Mia”, non ci sta e annuncia una manifestazione pubblica insieme ai residenti per chiedere ai cittadini che la piazza ritorni come prima, gioiosa e divertente.

“Questa piazza – ci spiega Bianco – era il fiore all’occhiello della città". "Ci giocavano i bambini e nel periodo estivo era un luogo di ritrovo per le famiglie” prosegue il giovane presidente di “Capitanata mia”.

Secondo Bianco la piazza è “piena di rifiuti, erba incolta, bottiglie di birre e vino vuote, blatte e insetti pericolose”. “Inoltre – aggiunge – è piena di immigrati che si riuniscono per bere e consumare atti sessuali in piena notte”.

Peccato vedere un luogo benedetto da Mons. Paolo Carta ridotto così. E pensare che le pietre che sorreggono la statua del poverello provengono direttamente da Assisi. Il Comune non se ne interessa?” conclude.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento