rotate-mobile
Cronaca Centro - Stazione / Piazza San Francesco d'Assisi

Piazza San Francesco, Bianco: “Il luogo dei rifiuti, alcol e sesso”

Per il presidente di Capitanata Mia, la piazza è "piena di rifiuti, erba incolta, bottiglie, blatte, insetti pericolose, immigrati che si riuniscono per bere e consumare atti sessuali"

Altra piazza di Foggia che mostra i segni del degrado, dell’abbandono e dell’incuria dell’uomo, è quella che prende il nome di San Francesco, il santo della natura e degli animali.  Antonio Bianco, presidente dell’Associazione “Capitanata Mia”, non ci sta e annuncia una manifestazione pubblica insieme ai residenti per chiedere ai cittadini che la piazza ritorni come prima, gioiosa e divertente.

“Questa piazza – ci spiega Bianco – era il fiore all’occhiello della città". "Ci giocavano i bambini e nel periodo estivo era un luogo di ritrovo per le famiglie” prosegue il giovane presidente di “Capitanata mia”.

Piazza San Francesco: foto degrado

Secondo Bianco la piazza è “piena di rifiuti, erba incolta, bottiglie di birre e vino vuote, blatte e insetti pericolose”. “Inoltre – aggiunge – è piena di immigrati che si riuniscono per bere e consumare atti sessuali in piena notte”.

Peccato vedere un luogo benedetto da Mons. Paolo Carta ridotto così. E pensare che le pietre che sorreggono la statua del poverello provengono direttamente da Assisi. Il Comune non se ne interessa?” conclude.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza San Francesco, Bianco: “Il luogo dei rifiuti, alcol e sesso”

FoggiaToday è in caricamento