Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca San Severo

Roghi tossici e abbandono di rifiuti speciali: telecamere e foto-trappole incastrano due uomini a San Severo

I due appiccavano il fuoco a rifiuti speciali di diversa natura e tipologia - quali pneumatici, pannelli in cartongesso, fusti di pittura, guaina liquida - che venivano abbandonati dagli stessi in un’area situata in agro di San Severo Inoltre, i due soggetti attraverso il veicolo sottoposto a sequestro preventivo, effettuavano senza la prescritta autorizzazione attività di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali che poi scaricavano via in modo incontrollato sulla pubblica via per poi incendiarli.

Fumi roghi tossici

Roghi tossici e abbandono rifiuti, assicurati alla giustizia due sanseveresi incastrati da telecamere e foto-trappole.

Nell’ambito della problematica della emergenza ambientale, di particolare interesse per la procura di Foggia, a seguito di attività di indagine del corpo di polizia locale di San Severo, sono state emesse due misure cautelari per incendio di rifiuti speciali.

Le misure riguardano provvedimenti coercitivi dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria di due soggetti di San Severo. Inoltre, è stato eseguito anche il decreto di sequestro preventivo dell’autocarro con cui è stato commesso il reato di abbandono e contestuale incendio di rifiuti speciali.

L’ordinanza applicativa della misura coercitiva, con annesso decreto di sequestro preventivo dell’autocarro, è stata emessa dal gip del tribunale di Foggia Antonio Sicuranza su richiesta del pubblico ministero, coordinatore delle indagini, Marco Gambardella

I due soggetti, identificati nel corso delle indagini, in concorso tra loro, appiccavano il fuoco a rifiuti speciali di diversa natura e tipologia - quali pneumatici, pannelli in cartongesso, fusti di pittura, guaina liquida ecc.- che erano stati abbandonati dai medesimi in un’area situata in agro di San Severo.

Inoltre, i due soggetti attraverso il veicolo sottoposto a sequestro preventivo, effettuavano senza la prescritta autorizzazione attività di raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali che poi scaricavano via in modo incontrollato sulla pubblica via per poi incendiarli.

Le attività sono state condotte dalla polizia locale di San Severo mediante l’utilizzo dei sistemi di video sorveglianza e foto trappole che sono state posizionate nei luoghi adibiti all’abbandono incontrollato di rifiuti e tramite attività costante di monitoraggio degli stessi agenti della polizia locale.

“L’operazione comprova la particolare attenzione alle problematiche ambientali del territorio da parte del comando di polizia locale. Il provvedimento restrittivo, con il contestuale sequestro del veicolo, applicato ai soggetti responsabili dell’incendio dei rifiuti, diviene, con questa operazione, parte di una procedura operativa sistematica da parte degli inquirenti che può rappresentare una efficace strategia di contrasto ad un fenomeno criminale dilagante”, chiosa il comandante Ciro Sacco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi tossici e abbandono di rifiuti speciali: telecamere e foto-trappole incastrano due uomini a San Severo

FoggiaToday è in caricamento