Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Beccati con prostitute, si giustificano così alla polizia: “È un’amica” oppure "ho chiesto informazioni"

Nel dettaglio, sono stati multati sette clienti, tutti di età compresa tra i 26 ed i 55 anni provenienti prevalentemente dalla provincia di Foggia (San Giovanni Rotondo, San Severo e Apricena) e di Avellino.

I servizi anti-prostituzione del ‘pattuglione’ di polizia continuano a mietere vittime, a Foggia. Altri sette ‘clienti’ sono stati multati in virtù dell’ordinanza sindacale emessa dal sindaco di Foggia per contrastare il fenomeno della prostituzione in città.

Nella serata di ieri, gli uomini della Sezione Volanti della questura hanno setacciato le zone più a rischio della città: da via Castelluccio a via Ascoli, da viale XXIV Maggio a via Sprecacenere senza dimenticare la circonvallazione. Nel dettaglio, sono stati multati sette clienti, tutti di età compresa tra i 26 ed i 55 anni provenienti prevalentemente dalla provincia di Foggia (San Giovanni Rotondo, San Severo e Apricena) e di Avellino.

Sanzionate anche quattro ‘lucciole’, tutte maggiorenni, di nazionalità rumena e albanese. Fantasiose le giustificazioni mosse dagli uomini ‘pizzicati’ in situazioni ambigue: c’è chi ha provato a spacciare una lucciola, con tanto di vestiti succinti, in un’amica e chi ha provato a spacciare il preludio di un amplesso nella richiesta di informazioni stradali. Tutte scuse che non hanno retto con la polizia, che procederà ciclicamente a ulteriori servizi anti-prostituzione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati con prostitute, si giustificano così alla polizia: “È un’amica” oppure "ho chiesto informazioni"

FoggiaToday è in caricamento