menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coraggio, abnegazione e solidarietà: a Peschici medaglia al merito civile per l'incendio del 2007

Per l'allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, la popolazione garganica fu "chiaro esempio di elette virtù civiche e grande generosità"

Coraggio, altruismo, senso di abnegazione e solidarietà. Tutte caratteristiche che, a seguito dell'incendio che devastò Peschici, il 24 luglio del 2007, l'allora presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ravvisò nella popolazione garganica costretta a misurarsi con un così grave evento, al punto da voler conferire al Comune di Peschici e alla sua cittadinanza la medaglia di bronzo al merito civile.

Medaglia al merito civile per Peschici: la motivazione

Questa mattina, nel decennale dell'inferno di Peschici che causò 3 vittime, mentre migliaia di turisti furono tratti in salvo, è stata scoperta la targa che ne riporta la motivazione: "In occasione del vasto incendio che devastava il promontorio garganico, l'Amministrazione comunale e la popolazione tutta intervenivano immediatamente in soccorso delle numerose persone coinvolte, offrendo loro ospitalità e prodigandosi con alto senso di solidarietà per alleviare i disagi materiali e morali. Chiaro esempio di elette virtù civiche e grande generosità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento