rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Cronaca Lucera

Detenuto ai domiciliari, aggredisce la madre convivente lasciandola sul pavimento: arrestato 25enne

Finisce in carcere un giovane di Lucera, attualmente domiciliato a Termoli, dove è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri. Per la donna, i medici del San Timoteo hanno previsto una prognosi di 20 giorni

Ristretto ai domiciliari, aggredisce per futili motivi la madre scaraventandola a terra: arrestato 25enne lucerino, domiciliato a Termoli. L’arresto è avvenuto in flagranza di reato: i militari del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Termoli, sono intervenuti nell’abitazione della donna dopo aver ricevuto un alert al 112.

Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato la donna, di 56 anni, riversa sul pavimento dopo una violenta lite col 25enne, figlio convivente della stessa. Quest’ultimo, è stato appurato, nel corso di un litigio per futili motivi, aveva aggredito fisicamente la madre, percuotendola con violenza. La vittima, immediatamente soccorsa dal 118, è stata trasportata con autoambulanza all’ospedale ‘San Timoteo’ di Termoli da dove, dopo le necessarie cure, è stata dimessa con una prognosi di 20 giorni.

Il 25enne era già sottoposto agli arresti domiciliari per altra causa, ed alla misura di prevenzione dell’avviso orale, poiché ritenuto responsabile dei reati di maltrattamenti contro familiari o conviventi, lesioni personali e danneggiamento. Il giovane è stato arrestato e tradotto presso la casa circondariale di Lucera. Nella successiva udienza dinanzi all’autorità competente, l’arresto è stato convalidato ed a carico del 25enne è stata confermata la misura della custodia in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto ai domiciliari, aggredisce la madre convivente lasciandola sul pavimento: arrestato 25enne

FoggiaToday è in caricamento