Cronaca

Carabinieri fermano ‘Lupin’ foggiano: tra gli “attrezzi del mestiere” trovano un serpente

Girava in macchina di notte in aperta campagna. Il 40enne foggiano è stato fermato dai carabinieri e denunciato. Nella sua auto un serpente chiuso in una teca

L’andatura lenta tra le campagne di Pianella in provincia di Pescara, hanno spinto i carabinieri a fermare un’auto con a bordo un foggiano di 40 anni. Oltre a un piede di porco, pinze, cacciaviti, trapano a batteria, spadini e altri “attrezzi del mestiere”, i militari dell’Arma hanno scoperto che l’uomo andava in giro con un serpente chiuso in una teca dentro al portabagagli, lungo 70 cm ma non velenoso.

Denunciato per possesso di arnesi atti allo scasso, ai carabinieri ha confidato di non riuscire a separarsi dal suo “amico”. Era così affezionato all’animale che lo portava con sé in ogni occasione, anche quando decideva di uscire la notte per mettere a segno i furti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri fermano ‘Lupin’ foggiano: tra gli “attrezzi del mestiere” trovano un serpente

FoggiaToday è in caricamento