Cronaca Candela

Candela, incendio presso la stazione elettrica di trasformazione di un parco eolico

Il rogo, che ha generato anche una forte esplosione avvertita a decine di chilometri di distanza, ha provocato danni ingenti alla stazione del parco eolico di Rocchetta Sant'Antonio

E’ stato domato intorno alle 2 di notte l’incendio divampato ieri sera in agro di Candela presso la stazione elettrica di trasformazione di un impianto di pale eoliche di Rocchetta Sant’Antonio, causato, molto probabilmente, da un corto circuito dovuto, pare, a un abbassamento di tensione.

Intervenuti sul posto, gli operatori dei vigili del fuoco hanno spento le fiamme nel giro di qualche ora, con non poche difficoltà, dovute soprattutto al vento che nella tarda serata di ieri spirava in zona e dall'olio degli ingranaggi, micidiale in questi casi. Il rogo, visibile dai paesi limitrofi, ha provocato danni ingenti.

Le fiamme, inoltre, avrebbero generato una forte esplosione udita ad alcuni chilometri di distanza. Sul caso indagano i carabinieri di Candela e di Ascoli Satriano. Il parco eolico ubicato nel comune di Rocchetta Sant’Antonio è costituito da 10 aerogeneratori Enercon E70 da 2 MW, per un totale di 20 MW di potenza collegato alla rete attraverso la stazione elettrica di trasformazione e consegna alla rete RTN denominata Piscioli a Candela. La produzione annua è pari a 36,6 GWh corrispondenti al consumo medio annuale di 13.500 famiglie e a 19.500 tonnellate di CO2 risparmiata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candela, incendio presso la stazione elettrica di trasformazione di un parco eolico

FoggiaToday è in caricamento