Incendiata attività al Villaggio Artigiani. Il proprietario: "Mai ricevuto richieste estorsive"

Devastato il centro di ristorazione "Caldo Caldo Srl" in via San Giuliano. Il fatto è successo all'1.20 circa, sul posto i vigili del fuoco e la polizia per le indagini

FOTO DI R. D'AGOSTINO

Un incendio di natura dolosa ha devastato, la scorsa notte, il centro di ristorazione “Caldo Caldo Srl” in via San Giuliano, al Villaggio Artigiani, a Foggia. Il fatto è successo all’1.20 circa della scorsa notte. Le fiamme hanno pesantemente danneggiato l’attività di proprietà di un 38enne foggiano che, alla polizia, ha dichiarato di non aver mai ricevuto minacce o richieste estorsive.

Sul posto, per circoscrivere e sedare le fiamme, è stato necessario l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia. Gli uomini del 115 hanno bonificato e messo in sicurezza l’intera zona. Sul posto anche una pattuglia della Sezione Volanti della Questura di Foggia che ha effettuato i primi rilievi tecnici sul posto e seguirà le indagini del caso.

Nelle prossime ore verranno acquisiti anche i filmati del sistema di videosorveglianza presente nell’attività. Da quanto si è appreso, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, gli uomini dell'istituto di vigilanza "Casalino" di Foggia sorpresero, nell’azienda confinante con quella colpita, due uomini con due taniche di benzina da 25 litri ciascuna. Vistiti scoperti, i due non poterono fare altro che fuggire scavalcando la recinzione tra le due attività e abbandonando le taniche di combustibile nella proprietà accanto. Il fatto fu denunciato l’indomani mattina alla caserma dei carabinieri di Foggia.

E’ il secondo grave incendio che, nel corso dell’ultima settimana, colpisce un’azienda foggiana. Nella notte tra il 9 ed il 10 giugno, infatti, a bruciare fu il deposito dell’azienda Futuragri, in via del Mare, a 5 km dal centro abitato di Foggia. Le fiamme - altissime e visibili dalla vicina autostrada - distrussero 700 pedane, 2000 bins e circa 20mila cassette in plastica per un danno di oltre 300mila euro. Danneggiato anche un capannone per lo stoccaggio dei prodotti ortofrutticoli. Sull’accaduto indaga la polizia; i due episodi, al momento, non sono in nessun modo correlati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento