"Siamo impiegati della banca", ma gli rubano il portafogli: anziano raggirato in via Zuppetta

Due uomini si sono spacciati per impiegati della banca, incaricati di verificare un blocchetto degli assegni. Con questa scusa, hanno derubato un anziano di 88 anni: bottino 600 euro. Indaga la polizia

Immagine di repertorio

Si sono spacciati per impiegati della banca, incaricati di verificare un blocchetto degli assegni. Con questa scusa, si sono garantiti l’ingresso nell’abitazione di un anziano di 88 anni, per poi derubarlo del denaro in suo possesso.

E’ quanto accaduto nel pomeriggio di ieri, in una abitazione in via Luigi Zuppetta, in pieno centro, a Foggia. I due uomini - descritti dalla vittima come due persone distinte e ben vestite - hanno bussato alla porta della vittima intorno alle 15 di ieri, chiedendo di mostrare loro il suo blocchetto degli assegni per una non meglio precisata verifica.

Mentre l’anziano recuperava quanto richiesto dal proprio portafogli, però, i due gli hanno sottratto il denaro in esso contenuto: circa 600 euro. Arraffato il denaro, i due sono fuggiti, certi di non poter essere inseguiti dall'anziano. Superato lo shock del momento, l'uomo ha immediatamente allertato il 113: sul posto, gli uomini della Sezione Volanti per le indagini del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento