rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca San Giovanni Rotondo

Ancora un furto, il fondatore di Vazapp perde le speranze: "Amo questa terra, ma sono scoraggiato"

La denuncia di Giuseppe Savino, il fondatore di Vazapp: "È dura soprattutto per i miei genitori, per mio padre, per i suoi occhi stanchi"

Giuseppe Savino, padre fondatore dell'hub Vazapp perde le speranze. Con un post su Facebook denuncia il furto di diversi quintali di melagrane avvenuto la notte scorsa nelle sue terre: "E' la seconda volta e sono scoraggiato perché amo questa terra più delle mie cose. È dura soprattutto per i miei genitori, per mio padre, per i suoi occhi stanchi. Vorrei far diventare questo triste episodio qualcosa di generativo per la comunità, perché credo che al male si risponda aumentando il bene, ma mi mancano le forze".

Cos'è Vazapp

Siamo una comunità di professionisti, ricercatori, comunicatori, creativi che si unisce grazie alla volontà di Don Michele de Paolis, con lo scopo di creare un percorso che faccia emergere il settore agricolo e agroalimentare per mezzo dei giovani, crei occupazione ed identità, relazioni sociali che valorizzino i territori.

Vazapp è il risultato dell’unione di due anime: l’associazione senza scopo di lucro Terra Promessa, aventi finalità di promozione sociale, e la cooperativa Terra Terra nata con l’intento di creare percorsi nuovi per l’ascolto e l’evoluzione del mondo agricolo, del turismo e dei settori connessi.

Lo scopo dell’unione è quello di reinterpretare l’agroalimentare e il territorio contribuendo come attivatore sociale e relazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un furto, il fondatore di Vazapp perde le speranze: "Amo questa terra, ma sono scoraggiato"

FoggiaToday è in caricamento