Quindici lavoratori in nero nella sala ricevimenti, sospesa la licenza: controlli anche in bar e attività commerciali

E' in breve, il bilancio dei controlli messi a segno a dicembre dagli ispettori del lavoro. Comminate nel complesso sanzioni amministrative per un importo di circa € 49.000 e sanzioni penali per un ammontare di circa € 1.550

Immagine di repertorio

Più di una dozzina di lavoratori in nero, "pizzicata" sala ricevimenti a Foggia. Nei guai, per lo stesso motivo, anche un bar e altre aziende operanti nei settori Commercio e Pubblici esercizi. E' in breve, il bilancio dei controlli messi a segno a dicembre dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia.

L'attività, finalizzata a contrastare il fenomeno del lavoro nero e al controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge in materia di lavoro e legislazione sociale sulla regolarità dei rapporti di lavoro,  ha portato gli ispettori del lavoro in una sala ricevimenti alla periferia di Foggia, dove è emersa la presenza di 15 lavoratori in nero. Per il fatto, è stato adottato un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale in applicazione della normativa vigente. 

Ancora, è stato controllato un bar, ed è stata rilevata la presenza di un lavoratore in nero, aziende di diverse etnie, operanti nei settori Commercio e Pubblici esercizi. È stata altresì accertata la presenza di un impianto di videosorveglianza non autorizzato per il controllo sul personale. Nel complesso, verranno comminate sanzioni amministrative per un importo di circa € 49.000 e sanzioni penali per un ammontare di circa € 1.550. Ancora una volta l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Foggia ha conseguito risultati degni di nota.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Grave attentato nel Foggiano: aperti bocchettoni dei silos di un'azienda, migliaia di litri di vino dispersi nelle campagne

Torna su
FoggiaToday è in caricamento