Cronaca

Sale ricevimenti, blitz degli ispettori del lavoro nelle aziende: 207mila euro di sanzioni per 62 lavoratori in nero

Sospese sei attività e irrogate sanzioni amministrative per violazioni per complessivi 207.000 euro, nonché è stata accertata una violazione di carattere penale per l’utilizzo di un impianto di videosorveglianza non autorizzato

Continuano le attività dell'Ispettorato del Lavoro di Foggia a contrasto del lavoro nero e finalizzate al controllo dell’osservanza delle disposizioni di legge in materia di lavoro e legislazione sociale sulla regolarità dei rapporti di lavoro.

Gli ispettori del lavoro, congiuntamente ai carabinieri del NIL, hanno effettuato, nelle giornate del 27 maggio e del 2 e 3 giugno, nove accessi ispettivi in aziende attive nel settore delle sale ricevimenti. Da tali controlli sono state riscontrate violazioni che hanno riguardato l’occupazione in nero di 62 lavoratori.

Inoltre, sono stati adottati sei provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale, in quanto è stato accertato l’impiego di personale non risultante dalle scritture obbligatorie in misura pari o superiore al 20% del totale dei lavoratori regolarmente occupati; provvedimenti successivamente revocati su istanza delle ditte, previo pagamento delle relative sanzioni regolarizzazione dei rapporti di lavoro. 

Sono state irrogate sanzioni amministrative per ulteriori violazioni per un importo complessivo di 207.000 euro, nonché è stata accertata una violazione di carattere penale per l’utilizzo di un impianto di videosorveglianza non autorizzato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale ricevimenti, blitz degli ispettori del lavoro nelle aziende: 207mila euro di sanzioni per 62 lavoratori in nero

FoggiaToday è in caricamento