Smantellamento dei ghetti, Flai Cgil a Emiliano: “Quali saranno le alternative?”

Daniele Calamita: “Senza misure di accoglienza alternative un altro ‘gran ghetto’ sorgerà in poco tempo, lasciando ancora una volta mano libera ai caporali e alle mafie che lucrano sui braccianti stranieri”

Sui media risuona con insistenza come una sorta di tam tam l’imminente volontà della Regione Puglia di procedere a uno sgombero forzoso del Gran Ghetto e di altre baraccopoli che accolgono in questa provincia le migliaia di braccianti stranieri che contribuiscono alla ricchezza del settore primario e dell’intero territorio. Un interrogativo sorge spontaneo.

E ad avanzare la domanda è Daniele Calamita, segretario generale Flai: “Ci chiediamo come Flai Cgil, organizzazione che da oltre un decennio segue le dinamiche dei ghetti e prova a costruire soluzioni dignitose alternative, dov’è finito lo spirito collaborativo del presidente Emiliano e le promesse di procedere allo smantellamento solo dopo aver costruito percorsi veri di accoglienza?”.

“Siamo stati tra i primi anni addietro a denunciare le condizioni invivibili cui erano costretti questi lavoratori, e a chiedere a gran voce lo smantellamento di tali soluzioni, luoghi concentrazionari che facilitano il reclutamento e lo sfruttamento dei caporali. Con economie illegali di varia natura, dalla droga alla prostituzione, che coinvolge anche italiani”, ricorda Calamita. “Ma mentre ne chiedevamo lo smantellamento lavoravamo a soluzioni alternative, spingendo sul protagonismo dei lavoratori e sull’autocostruzione di un eco villaggio, aperti a qualunque proposta andasse nella direzione dell’accoglienza dignitosa”.

Ad oggi, ricorda la Flai di Foggia, “constatiamo che nessuno dalla Regione ha chiesto la nostra collaborazione o ci ha convocato per spiegarci quali possibili interventi sono allo studio. Quel che constatiamo è che è cessato il servizio di noleggio dei bagni chimici che servivano il gran ghetto ed era garantito dalla Regione Puglia e che è stata decisa la fine di ogni collaborazione a partire dall’inizio di quest’anno con associazioni umanitarie che sul campo lavoravano alla tutela della salute dei migranti. Intervento che peggiorano le già precarie condizioni di vita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Emiliano, conclude Calamita, “vogliamo chiedere che fine ha fatto lo spiriti collaborativo delle sagre del programma alle quali siamo stati invitati, e che ne è dei ripetuti annunci di voler ‘garantire a tutti un posto letto per non permettere che finiscano nelle mani della criminalità’. Chi conosce bene le dinamiche delle nostre campagne sa che non è con un’azione di forza che si risolvono i problemi. Senza strutture e misure di accoglienza alternative un altro gran ghetto sorgerà in poco tempo, un po’ più a nord o più a sud dell’area attuale, lasciando ancora una volta mano libera ai caporali e alle mafie che lucrano sulla vita dei braccianti stranieri”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento