rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca San Severo

Pena ridotta di 3 anni e 8 mesi a D'Angelo, il ragazzo che ha ucciso l'ex fidanzata

L’appello, lo ricordiamo, era stato proposto dalla difesa dell’imputato, l’avvocato Michele Curtotti, ritenendo la pena di primo grado sproporzionata alla luce della seminfermità mentale del D’Angelo, riconosciuta e stabilita in fase di dibattimento, attraverso le varie perizie prodotte

Pena ridotta di 3 anni e 8 mesi per Francesco D’Angelo, reo confesso per il femminicidio di Roberta Perillo, 32enne di San Severo uccisa dall’ex fidanzato, nel luglio del 2019, nella sua abitazione, in via Rodi.

E’ quanto stabilito nella giornata di ieri, dalla Corte d’Appello di Bari (presidente Cafaro), nel riformare la sentenza emessa nell’aprile scorso dalla Corte d’Assise di Foggia. Nel dettaglio, vengono confermate le pene accessorie già inflitte in primo grado (tre di Rems, ovvero residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza), mentre il periodo di reclusione è stato ridotto a 20 anni di carcere (rispetto ai 23 anni e 8 mesi inflitti in primo grado).

L’appello, lo ricordiamo, era stato proposto dalla difesa dell’imputato, l’avvocato Michele Curtotti, ritenendo la pena di primo grado sproporzionata alla luce della seminfermità mentale del D’Angelo, riconosciuta e stabilita in fase di dibattimento, attraverso le varie perizie prodotte. A rappresentare le parti civili, invece, sono gli avvocati Guido e Roberto De Rossi. Le motivazioni della sentenza saranno depositate entro i canonici 90 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pena ridotta di 3 anni e 8 mesi a D'Angelo, il ragazzo che ha ucciso l'ex fidanzata

FoggiaToday è in caricamento