Celenza Valfortore, arrestato 38enne per “trapano di ritorno”

G.M., 38enne di Celenza Valfortore, è stato arrestato dai Carabinieri del posto congiuntamente ai militari di Castelnuovo della Daunia per il reato estorsione

Era stato note alle forze dell’ordine in quanto era sottoposto all’obbligo di firma in caserma. Si era fatto prestare un trapano a percussione del valore di euro mille da un amico. Al momento della richiesta di restituzione ha chiesto 200 euro.

La vittima ha denunciato l’episodio e i Cc hanno organizzato il classico tranello. Colto in flagranza di reato, l’estorsore è stato arrestato e trasferito nel carcere di Lucera a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento