Cronaca

Dario Martino e la 'sua' doccia gelata: "Così contribuisco alla conoscenza della Sla"

Foggiano, 36 anni. Un passato da imprenditore ed un futuro da infermiere. Partecipa a modo suo alla maratona dell'Ice bucket challeng per diffondere la conoscenza sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica ed evitare gli sprechi

Questa volta, non è la solita “secchiata d’acqua”. Non solo perché dall’altra parte dell’obiettivo manca il vip o un personaggio noto di turno. Il video girato dal foggiano Dario Martino – che a suo modo partecipa alla maratona mondiale lanciata dalla Als Association per diffondere la conoscenza sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica e promuovere la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica.

GUARDA IL VIDEO

Dario è un imprenditore foggiano di 36 anni, che da 2 anni ha deciso di cambiare vita seguendo i suoi "sogni" e preparandosi per diventare infermiere. “Attualmente sono al terzo anno di infermieristica. Purtroppo - spiega - c'è ancora una concezione sbagliata della professione infermieristica, tant'è che l'infermiere viene ancora considerato ‘ausiliario del medico’. Così non è: l'infermiere è un professionista sanitario responsabile della salute a 360 gradi.

Tra i suoi compiti c'è l'educazione sanitaria e la prevenzione, ed è con questo spirito che Dario ha deciso di creare il video, per toccare due argomenti importanti, quali la ricerca sulla SLA (ma senza qualunquismo, ovvero “fornendo le informazioni basilari sulla malattia che mancano ai più e sull'importanza della diagnosi precoce”) e la necessità di evitare gli sprechi (“in alcune popolazioni africane un bicchiere d'acqua può salvare una vita e noi siamo abituati a lasciare rubinetti aperti a lungo e buttarci secchiate d'acqua addosso…”). Per questo, il video si conclude con un finale “a sorpresa”…

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dario Martino e la 'sua' doccia gelata: "Così contribuisco alla conoscenza della Sla"

FoggiaToday è in caricamento