Quando restare a casa è molto pericoloso. Madre con tre figli vive in un appartamento a rischio crollo: "Aiutatemi"

Su Striscia la notizia il caso di una famiglia foggiana che vive in una casa pericolante, malgrado sia stato disposto lo sgombero dopo il crollo del controsoffitto

“In questo periodo tutti quanti parlano del pericolo di stare fuori casa, però c’è chi è in pericolo anche stando in casa”, così esordisce Pinuccio, l’inviato barese di Striscia la Notizia, in un servizio dedicato a una famiglia foggiana, mamma con tre figli, che dal 2003 risiede in un alloggio comunale. Il Comune nel corso degli anni ha regolarizzato l’abitazione, attivando le utenze, “ma la casa sta un poco messa male anche i vigili del fuoco hanno detto che lì non si può stare”, evidenzia il comico.

La donna ha deciso di rivolgersi direttamente al premier Giuseppe Conte, che ha risposto alla missiva annunciandole che si sarebbe presto rivolto al sindaco, “però nulla si muove”.

Io vivo in questa casa dal 2003, che già all’epoca non era abitabile. Durante questo periodo abbiamo chiesto alle istituzioni un altro alloggio d’emergenza, perché questa casa è invivibile tra muffa e umidità”, racconta la signora all’inviato di Striscia, mentre scorrono le immagini girate all’interno dell’abitazione, i cui muri sono invasi dalla muffa. La situazione è precipitata lo scorso dicembre, quando nella casa è crollato il controsoffitto. Dopo l’intervento del tecnico del comune e dei vigili del fuoco che hanno evidenziato al solaio del locale soggiorno cucina dei “fenomeni di dissesto tali da evidenziare una situazione di pericolo imminente”, si è concordato lo sgombero immediato di i locali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ma io sono ancora qui perché non ho la possibilità di permettermi un fitto, non ho un lavoro, sono sola con i tre bambini, non ho possibilità di appoggiarmi da nessuno. Chiedo l’ennesimo aiuto prima che succeda la tragedia”, racconta la signora. “Le immagini parlano chiaro, c’è davvero pericolo e bisogna restituire un po’ di dignità a questa famiglia”, chiosa Pinuccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Foggia fa il botto di consiglieri regionali: ecco i nomi dei 'Magnifici 10' che rappresenteranno la Capitanata in Puglia

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Chi potrebbe andare a Bari: ok Piemontese e Tutolo. Incertezza nel centrodestra, in bilico anche Rosa Barone

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento