rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

La Foggia antirazzista pedala contro l'odio e le paure: corteo in bici dopo le sassaiole ai migranti

Critical Mass, corteo in bici dalla Stazione alla Prefettura per dire no al razzismo e alle aggressioni ai braccianti agricoli

Ascoltando la richiesta dei ragazzi e lavoratori che nei giorni scorsi hanno subito le sassaiole che hanno provocato il ferimento di alcuni di loro, di cui uno in maniera grave, la Flai Cgil sostiene la voglia di manifestare dei 'ciclisti del lavoro', "ragazzi pronti a fare chilometri per raggiungere le nostre campagne e lavorare all’insegna della legalità"

"La scelta della bici, racconta di una storia lontana dai caporali, dallo sfruttamento e dall’utilizzo dei furgoni della “morte”, contrappone il desiderio per il giusto lavoro, per la propria dignità. Presi di mira, in modo predeterminato, con appostamenti all’alba mentre si recano al lavoro, un azione vile e vigliacca, degna di codardi e razzisti, che speriamo siano assicurati alla giustizia al più presto. La nostra terra, la terra di Di Vittorio, che in passato ha visto azioni e lotte per la difesa dei diritti, di tutti, a prescindere dal colore della pelle, non può e non deve tollerare azioni meschine di questa portata, con un “normale” “può accadere”, il rischio di un degrado culturale, verso la caccia del diverso, degli ultimi, è ormai concreto, appare evidente" per questa serie di motivi la Flai, con il supporto di tutta la Cgil di Foggia, sosterrà per martedì 30 luglio l’evento 'Critical Mass', il corteo in bici che dalla stazione raggiungerà la Prefettura.

La segretaria foggiana della Federazione Lavoratori Agro Industria conclude: "Non una semplice manifestazione di solidarietà, ma il giusto contributo contro la paura del diverso, per una rete di accoglienza reale, per i diritti reali di accoglienza e di solidarietà che sono vitali per il nostro territorio. Chi è stato colpito non chiede privilegi, ma diritti reali, la possibilità di lavorare in modo giusto, di poter pedalare con forza verso la legalità, la stessa che chiedono tanti italiani. Una pedalata per i diritti, contro la paura. Invitiamochiunque condivida il principio dell’uguaglianza contenuto della nostra Costituzione, a partecipare ed aderire con qualsiasi mezzo sprovvisto di motore"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Foggia antirazzista pedala contro l'odio e le paure: corteo in bici dopo le sassaiole ai migranti

FoggiaToday è in caricamento