Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Covid, scende l'incidenza dei casi in Puglia e il tasso di positività passa dal 2,1 all'1,9%: l'Italia ancora tutta in zona bianca

Il monitoraggio della Cabina di Regia. La situazione Covid in Puglia è sotto controllo.

Italia interamente in zona bianca per un'altra settimana. È questo lo scenario che si prefigura in base ai dati dell'ultimo monitoraggio settimanale della Cabina di regia. Anche la Sicilia, le cui percentuali di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva sono al limite, potrebbe restare in bianco anche per i prossimi sette giorni. Secondo i dati diramati dall'Agenzia per i servizi sanitari regionali (Agenas), la Sicilia ha fatto registrare nella giornata di martedì scorso (quella che viene presa in considerazione dalla cabina di regia) un tasso di occupazione del 17% per l'area non critica e dell'10,6% per le terapia intensive. Dati entrambi oltre la soglia fissata dall'ultimo Dpcm, ma l'aumento di posti letto disponibili in terapia intensiva potrebbe aver scongiurato il ritorno in zona gialla. 

Sale, seppur di poco, l'incidenza nazionale, che passa dai 73 casi per 100mila abitanti di una settimana fa agli attuali 74. Come riporta Adnkronos i dati mostrano un rallentamento della crescita dell'incidenza, che comunque rimane "al di sopra della soglia settimanale di 50 casi per 100mila abitanti che consentirebbe il controllo della trasmissione basato sul contenimento, ovvero sull'identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti". 

Per converso, si registra un calo dell'indice rt, che passa dall'1,27 della scorsa settimana all'1,1. Il tasso medio di occuapzione in terapia intensiva resta ancora sotto la soglia del 5%, seppur in aumento rispetto a una settimana fa. Sale al 6,2% il dato delle aree mediche. Tre regioni risultano a basso rischio, mentre sono 18 le regioni/province autonome a rischio moderato. Per metà delle regioni si registrano allerte di resilienza, ma nessuna riporta molteplici allerte. Resta stabile il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione. 

Numeri decisamente più bassi, rispetto alla media nazionale, sono quelli che fa registrare la Puglia, in cui l'incidenza settimanale è scesa dai 47,3 casi del precedente monitoraggio ai 43,9 casi per 100mila abitanti rilevati nel periodo 13-19 agosto.

Comparando i due periodi, si osserva una flessione di oltre 130 casi (1856 vs 1722) a fronte di circa 100 tamponi in più, con un calo del tasso di positività (il rapporto tra tamponi effettuati e contagi rilevati), passato dal 2,1% all'1,9%. 

Resta abbondamentemente sotto la soglia critica il dato dei ricoverati, pur registrandosi un incremento dei positivi ospedalizzati. Nella giornata di martedì si sono registrate 137 presenze in area non critica (il 5%) e 23 in terapia intensiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, scende l'incidenza dei casi in Puglia e il tasso di positività passa dal 2,1 all'1,9%: l'Italia ancora tutta in zona bianca

FoggiaToday è in caricamento