Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

I bambini dove li metto. Lo strano caso ai tempi del Coronavirus. Parla la madre, denunciata con la suora: "Non avevo alternative"

A Foggiatoday parla la madre dei due bambini ospitati dalle suore nell'asilo di un istituto religioso: "Non sapevo come fare. Io e mio marito lavoriamo". E sulle misure del Governo: "Ho fatto richiesta per il congedo parentale, è tutto bloccato fino al 27 marzo"

Quando le restrizioni di un decreto si scontrano con le emergenze familiari. È il caso scoppiato ieri a Foggia, dove una suora è stata denunciata per aver accolto due bambini nell'asilo adiacente all'istituto religioso nel quale risiede. Pena inflitta anche alla madre dei due fratellini, di 7 e 3 anni. 

"Ho lasciato lì i bambini solo per un paio d'ore perché non avevo nessuno che potesse accudirli mentre lavoravo", spiega la madre a FoggiaToday, che evidenzia come l'asilo non fosse aperto e le suore non abbiano ricevuto alcun compenso: "Mi hanno fatto soltanto un favore". 

Un favore che è costato due denunce, il salatissimo prezzo da pagare per chi vive situazioni di emergenza familiare. La madre dei due bambini, infatti, lavora da dieci anni in un minimarket con un'altra collega, mentre suo marito lavora in campagna: "Sono costretto a portare i miei figli una volta dai miei fratelli, a volte da mia madre, a volte sono costretta a tenerli con me in negozio", confessa la signora. "Ieri non ho avuto alternative, perché mia madre deve occuparsi di mio padre che è malato di Alzheimer, e mia suocera è anziana e non sta molto bene. I miei figli sono troppo piccoli, non posso lasciarli soli, anche se il minimarket è sotto casa".

Ci sarebbero le alternative del voucher baby sitter o del congedo parentale, ma non è così semplice: "Mi sono rivolta a un sindacato per il congedo parentale, mi è stato detto che forse per il 27 marzo si saprà qualcosa. Idem per il voucher Baby sitter, ma con questa emergenza e la paura dei contagi è difficile trovare persone disposte a venire a casa". 

"I miei disagi li ho esposti agli agenti - conclude la donna - che si sono mostrati molto comprensivi, ma hanno fatto il loro dovere, dopo che è giunta una segnalazione in centrale. Mi è dispiaciuto per la suora, ho anche chiesto che la denuncia venisse fatta solo a me".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini dove li metto. Lo strano caso ai tempi del Coronavirus. Parla la madre, denunciata con la suora: "Non avevo alternative"

FoggiaToday è in caricamento