Sognavano il 'colpo della vita': condannati i 5 cerignolani che volevano svaligiare caveau svizzero

Inflitte pene per complessivi 16 anni di reclusione. Il giudice Amos Pagnamenta motiva così la sentenza: “Quando dicono che fantasticavamo sui milioni, mentono. Sapevano della presenza del denaro, perché c’era una talpa"

Il piano d'azione

Condannati i cinque cerignolani della banda che sognava di svaligiare il caveau della società di trasporto valori ‘Loomis’ di Chiasso, in Svizzera, il 26 febbraio scorso.  Doveva essere il ‘colpo della vita’; sono stati invece condannati con pene per complessivi 16 anni di reclusione.

Secondo quanto riportato da TicinoNews, il giudice Amos Pagnamenta ha ben motivato la sentenza: “Quando dicono che fantasticavamo sui milioni, mentono. Sapevano della presenza del denaro, perché c’era una talpa". Infatti, nel caveau, c’erano 50 milioni di franchi. Per il colpo, era stata messa su una vera e propria impresa criminale, con 18 persone - arruolate tra Cerignola, Foggia e Bari - pronte a fare cartello per l’obiettivo comune. Al punto da 'investire' circa 40mila euro per materiale ed equipaggiamento propedeutico al furto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le immagini video dell'operazione

Il processo ha interessato i cinque di Cerignola arrestati in flagranza di reato la notte del colpo sventato. Si tratta di Teodato De Vitti, di 40 anni e Loreto Tricarico di 52, entrambi condannati a 3 anni e 6 mesi; di Federico Mancini, di 27 anni e di Savino Zagaria, di 50, entrambi condannati a 3 anni e 3 mesi; infine, 2 anni e 6 mesi per Fabio Natale Tressante, di 40 anni. La Corte delle assisi criminali di Mendrisio è convinta che la banda abbia tentato di svaligiare la Loomis già nel dicembre dello scorso anno, condannando quattro degli imputati per duplice tentato furto semplice, cui si sommano i reati di danneggiamento e violazione di domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento