menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tribunale di Lucera

Tribunale di Lucera

Il Governo Monti chiude 31 tribunali: non si salva quello di Lucera

L'insediamento della criminalità organizzata usato come criterio di valutazione. Ignorata la vicinanza del Gargano, in cui è forte l'insediamento mafioso. Il disappunto di Berselli.

A quelli che erano dei forti timori, ha fatto seguito oggi anche l'ufficialità: il Governo Monti, nel decreto che riforma l'assetto geografico della giustizia italiana, ha disposto la chiusura di 31 tribunali italiani. Il numero, inizialmente di 37, ha subito una riduzione, grazie alla quale sono stati salvati i tribunali di Sciacca e Caltagirone in Sicilia, di Paola, Lamezia e Castrovillari in Calabria, e di Cassino nel Lazio.

Nulla da fare dunque per il tribunale di Lucera, destinato anch'esso alla chiusura. I tribunali ritenuti non necessari, sono infatti collocati in zone nelle quali non si registra la presenza della criminalità organizzata, il criterio utilizzato per effettuare i tagli.

Un provvedimento che non può non lasciare perplessi, dato che Lucera abbraccia una zona ben più vasta che si allarga fino al Gargano, dove è noto lo storico insediamento della mafia.

Una mazzata per la comunità lucerina che sperava nella salvezza grazie anche ai pareri contrari alla sua chiusura, espressi dalle commissioni Giustizia di Senato e Camera. Una decisione che non soddisfa il presidente della Commissione Giustizia del Senato Filippo Berselli, che in una nota fa presente il disappunto sulla chiusura di alcuni tribunali tra i quali quelli di Lucera:"Non e' stato tenuto in debito conto quanto segnalato, in particolare dalla Commissione Giustizia del Senato, in riferimento al doveroso mantenimento dei Tribunali di Lucera, Vigevano, Bassano del Grappa, Pinerolo, Chiavari, Crema, Sanremo, Urbino, Sala Consilina e Lagonegro'', ha affermato.

"Nonostante le Commissioni Giustizia della Camera e del Senato avessero concordemente segnalato l'esigenza di mantenere i Tribunali di Chiavari e di Bassano del Grappa anche in considerazione del fatto che per i rispettivi nuovi Tribunali era stata spesa la somma di 14 e di 12 milioni di euro il Governo non ha tenuto in nessun conto questa indicazione. Ciò contrasta in modo clamoroso con la politica di spending review. Sono certo che il Governo, rendendosi conto di ciò ed avvalendosi delle prerogative previste dalla stessa legge delega, adotterà già alla ripresa dei lavori, un nuovo decreto legislativo integrativo che porti al mantenimento dei suddetti Tribunali e di quelle sezioni distaccate che erano state segnalate nel nostro parere", ha concluso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento