menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto recuperata

L'auto recuperata

Blitz della polizia in via Fares: scoperto box trasformato in deposito di mezzi rubati

E’ quanto scoperto dagli agenti della Sezione Volanti, in zona Macchia Gialla, nei pressi della chiesa di San Pietro. All'oscuro di tutto i proprietari del garage, una coppia di foggiani fuori sede. Indagini in corso

Avevano trasformato il garage in disuso di una coppia di foggiani fuori sede, nel deposito per auto e motocicli rubati a Foggia. E’ quanto scoperto dagli agenti della Sezione Volanti, in via Fares, in zona Macchia Gialla, nei pressi della chiesa di San Pietro.

Il fatto è successo alle 13.30 di ieri, quando ad attirare l’attenzione della polizia è stata una Lancia Delta bianca parcheggiata sulla rampa di un garage condominiale. Da un primo accertamento tecnico sulla targa, l’auto non risultava rubata, ma gli agenti hanno deciso di effettuare un sopralluogo nei box interrati.

Tra questi, vi era uno con la lamiera "tagliata" sopra la serratura, in modo da poter scorgere cosa vi fosse all’interno: una decina di cerchioni di auto, tutti diversi, completi di pneumatici, un’altra Lancia Delta ma di colore nero e un motociclo Peuget Geo. Questa volta, i mezzi - come risultato dagli accertamenti sulle targhe -  risultavano compendio di furti, cosicché la polizia ha deciso di fare irruzione nel garage.

Il furto dell’auto era stato denunciato a Foggia il 14 ottobre, mentre il ciclomotore a settembre. La stessa auto era stata più volte notata e segnalata alla polizia come il mezzo utilizzato da una banda dedita ai furti su auto (tra pneumatici, sportelli e pezzi di ricambio su ordinazione) e, al suo interno, sono stati trovati tutti gli attrezzi atti allo scasso e due centraline Bosch e Valeo per l’accensione di mezzi da asportare.

I mezzi recuperati sono stati restituiti ai legittimi proprietari. La polizia ha contattato i proprietari del box, i quali hanno dichiarato di aver subito mesi addietro il furto di olio e vino e di non aver mai fatto riparare la porta del garage. Da allora non erano più tornati nel garage e ignoravano il “traffico” che avveniva al suo interno, a loro insaputa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento