Merce contraffatta, arrestato “pregiudicato potenzialmente pericoloso”

Nel corso del blitz eseguito in Corso Roma dagli agenti della Polizia Municipale, è stato fermato un cittadino senegalese, già condannato a 7 mesi di reclusione per la commissione di vari reati

Questura di Foggia

Il cittadino senegalese bloccato ieri dalla Polizia Municipale durante il blitz eseguito in Corso Roma contro la vendita abusiva di merce contraffatta, sarebbe un “pregiudicato potenzialmente pericoloso”.

Ad accertarlo gli uffici della Questura dove è stato condotto appena dopo la denuncia a piede libero per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e violazione della normativa sul diritto d’autore.

Il 31enne africano era stato condannato a oltre 7 mesi di reclusione per la commissione di una serie di reati, tra cui lesioni personali aggravate, ricettazione, rilascio di false generalità e, già in un caso, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Per questa serie di motivi è stato trasferito presso la casa circondariale di Foggia.

Desidero esprimere compiacimento ed apprezzamento per l’attività svolta dagli appartenenti al Corpo – afferma il comandante della Polizia Municipale, Romeo Delle Nociper la brillante operazione che ha consentito di assicurare alla giustizia un pregiudicato potenzialmente pericoloso”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento