Arresti a San Severo: "Città ha diritto di riprendersi la sua libertà e il suo futuro"

Il commento del candidato sindaco del PD e del centrosinistra Francesco Miglio in merito all'operazione Ares che ha portato all'arresto di 54 persone a San Severo, in provincia e in altre regioni

Miglio

"San Severo ha diritto di riprendersi la sua libertà e il suo futuro” queste le parole di Francesco Miglio dopo il blitz di questa notte.

"Plaudo con sommo orgoglio e gratitudine al lavoro delle forze dell’ordine e delle forze inquirenti che, questa mattina, hanno messo a segno un durissimo colpo alla mafia che pervade questo territorio. Dobbiamo dirlo a gran voce: noi siamo dalla loro parte, dalla parte di uomini e donne impegnati nel difficile lavoro di ripristino della legalità in luoghi per troppo tempo vessati e affamati dalla criminalità.

La mia amministrazione è stata fortemente in prima linea su questo fronte e continuerà ad esserlo con coraggio e determinazione, nella consapevolezza che solo un lavoro corale può aiutare San Severo e il suo territorio a disincagliarsi definitivamente dalla morsa soffocante del malaffare.

Alla attività di repressione deve accompagnarsi un grande lavoro in tema di crescita culturale. Siamo classe dirigente modello in questo senso, avendo già dato dimostrazione di irreprensibilità e collaborazione con i vertici inquirenti. San Severo ha diritto di riprendersi la sua libertà e il suo futuro"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento