menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il coltello sequestrato

Il coltello sequestrato

Tragedia sfiorata a San Ferdinando, armato di coltello aspetta l’ex all’uscita di scuola: arrestato

Il ventenne non si era rassegnato alla fine della storia con la sua ex. Risponderà dei reati di atti persecutori e porto abusivo di arma bianca

Poteva trasformarsi in tragedia, a San Ferdinando di Puglia, la fine della storia tra due ventenni, con il ragazzo che non si rassegnava alla fine della relazione con l'ormai ex fidanzatina, assumendo atteggiamenti dapprima minatori e poi esplicitamente violenti.

Pochi giorni prima del suo arresto, F.E., classe '98, nel corso una lite provocata dal rifiuto della giovane di riallacciare la relazione, le aveva fatto del male alle dita di una mano, costringendola a ricorrere alle cure sanitarie (giudicata guaribile in 15 giorni).

L'epilogo lunedì scorso, quando la giovane, accortasi all'uscita di scuola della presenza del suo ex, per lo spavento ha contattato il 112. La Centrale Operativa della Compagnia di Cerignola, colta l'ansia della povera ragazza, ha immediatamente inviato sul posto una pattuglia della Stazione locale, in quel momento in servizio di perlustrazione proprio nei pressi della scuola.

I Carabinieri, giunti quindi tempestivamente sul posto, hanno sorpreso il giovane mentre stava nuovamente discutendo con l’ex fidanzata e, perquisitolo, lo hanno sorpreso con un grosso coltello da cucina nascosto addosso. Il giovane, a seguito dell’udienza di convalida dell’arresto, è stato sottoposto ai domiciliari. Risponderà dei reati di atti persecutori e porto abusivo di arma bianca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento