Cronaca Candela

Candela, rapinato furgone di prodotti ittici: si cercano complici del 36enne arrestato

Si tratta di Pietro Vallisa, nato a Bisceglie, arrestato per rapina in danno di due autotrasportatori greci, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco e danneggiamento seguito da incendio

Dovrà rispondere del furto di un intero carico di prodotto ittico, per un ingente valore commerciale, trafugato nel gennaio del 2014, sulla strada intercomunale Candela – Rocchetta Sant’Antonio. Si tratta di Pietro Vallisa, nato a Bisceglie, di 36 anni, arrestato dai carabinieri in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per rapina in danno di due autotrasportatori, detenzione e porto abusivo di arma da fuoco e danneggiamento seguito da incendio.

Secondo quanto ricostruito dai militari, l’uomo - fingendosi promotore di una trattativa economica tra rivenditori ittici di nazionalità greca - in concorso con altre persone con volto travisato (in corso d’identificazione) ed armate di pistola, ha messo a segno una rapina sulla strada intercomunale Candela – Rocchetta Sant’Antonio, impossessandosi di un furgone carico di prodotti ittici e, dopo averlo svuotato, lo ha dato alle fiamme.  Il provvedimento è scaturito in seguito a complesse e articolate indagini dei militari che, anche mediante l’utilizzo di attività tecniche, hanno consentito di identificare il 36enne. Si cercano i due complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candela, rapinato furgone di prodotti ittici: si cercano complici del 36enne arrestato

FoggiaToday è in caricamento