27enne arrestato per tentato omicidio: ha accoltellato un connazionale all’interno del Cara

Il nigeriano Ikalvin Imafore, classe 1991 con regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato dalla squadra mobile per i reati di tentato omicidio e rapina in concorso.

Mezzo della polizia

Nella tarda serata di ieri, a seguito di serrate indagini finalizzate all’individuazione del responsabile dell’aggressione avvenuta ai danni di un cittadino nigeriano ospite del ‘Cara’ di Borgo Mezzanone la sera del 14 febbraio, gli agenti della Polizia di Stato della II^ Sezione Squadra Mobile della Questura, hanno arrestato il cittadino nigeriano Ikalvin Imafore, classe 1991 con regolare permesso di soggiorno, per  i reati di tentato omicidio e rapina in concorso.

L’uomo, domiciliato presso il Centro Accoglienza Richiedenti Asilo, armato di coltello ha aggredito un connazionale, anch’egli regolarmente domiciliato presso la struttura, il cui status di rifugiato gli è stato rigettato con conseguente suo ricorso, causandogli varie ferite da arma da taglio all’altezza della spalla destra e dell’addome lato sinistro, oltre ad un trauma cranico. Successivamente si è impossessato anche del portafoglio della vittima contenente 500 euro, oltre che di vari documenti.

Il motivo dell’aggressione è da ricondurre al tentativo della vittima di impedire all’aggressore il danneggiamento forsennato del proprio modulo abitativo. Nell’ambito dell’attività di perquisizione sono stati  sequestrati due grossi coltelli utilizzati per perpetrare la grave aggressione.

Dopo le formalità di rito il 27enne è stato condotto presso la locale casa circondariale, con conseguente sua espulsione dalle procedure di protezione, a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia. La vittima, per motivi precauzionali, è stata collocata presso altra struttura. Sono in corso ulteriori indagini sull’eventuale coinvolgimento di altri complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento