Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Mattinata

Sorpreso in un ex cementificio, si giustifica: "Sono un committente". Smentito e arrestato

L'uomo, di Mattinata, è stato arrestato dalla polizia in flagranza di reato con l'accusa di furto aggravato. Su disposizione del Pubblico Ministero accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari

Furto in atto presso un ex cementificio: 37enne arrestato in flagranza di reato. E' quanto accaduto nella giornata di ieri, quando gli agenti del commissariato di Manfredonia ed i colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo hanno arrestato un uomo classe 1981 di Mattinata, per furto di materiale ferroso.

Verso le 12.30, la sala operativa ha comunicato agli agenti della 'Volante' che in Contrada Pace, presso un ex cementificio si stava perpetrando un furto. Presso lo stabilimento in questione, gli agenti hanno notato che il cancello era chiuso ma senza alcuna catena o lucchetto. All’interno vi erano diverse persone che sono state identificate, tra cui Scopece (che si era presentato alla polizia in qualità di committente, per il taglio e l’asportazione del materiale ferroso ivi presente).

Il procuratore dello stabilimento, però, giunto sul posto ha confermato che non aveva alcun titolo per effettuare la rimozione del materiale, aggiungendo che il cancello dello stabilimento era assicurato normalmente da una grossa catena con lucchetto che evidentemente era stata rimossa. Alla luce di quanto, è stato arrestato per furto aggravato e su disposizione del Pubblico Ministero accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso in un ex cementificio, si giustifica: "Sono un committente". Smentito e arrestato

FoggiaToday è in caricamento