Cronaca Orta Nova

Maltratta la moglie e incendia l'auto del genero che la ospita: ai domiciliari 59enne di Orta Nova

L'uomo dovrà rispondere di una serie di episodi ormai sedimentati nel tempo, da quando cioè la moglie ha lasciato il tetto coniugale a causa dei suoi comportamenti, giudicati autoritari ed aggressivi

Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento, i carabinieri hanno arrestato - in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare - S.F., 59 anni di Orta Nova.

Per i militari, l’uomo dovrà rispondere di una serie di episodi di maltrattamenti ormai sedimentati nel tempo, da quando cioè la moglie ha lasciato il tetto coniugale a causa dei comportamenti autoritari ed aggressivi dello stesso. La donna ha chiesto, quindi, ospitalità alla figlia e al genero e così, nella spirale di minacce, maltrattamenti e denunce, sono entrate altre due persone. Il provvedimento restrittivo, in particolare, è stato emesso proprio a seguito della denuncia di quest’ultimi, episodi che hanno poi trovato puntuali riscontri nelle indagini dei carabinieri.

In particolare è stato accertato che verso la fine dello scorso mese di aprile il 59enne si era presentato a casa della figlia nel cuore della notte e le aveva intimato di convincere la moglie a tornare a casa. In caso contrario avrebbe ammazzato lei, il marito e i suoi due figli (ovvero i nipoti dell'uomo). Dopo qualche mese – precisamente la notte del 23 giugno – lo stesso aveva tentato di incendiare l’auto del genero utilizzando fogli di carta intrisi di benzina.

Lo stesso episodio si è ripetuto anche il 27 novembre: solo l’intervento dei Vigili del Fuoco ed la corsa effettuata per spostare altre autovetture in sosta lungo la strada hanno consentito di evitare danni maggiori. Alla luce di tutti gli episodi denunciati e verificati, per il 59enne è stata disposta e applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltratta la moglie e incendia l'auto del genero che la ospita: ai domiciliari 59enne di Orta Nova

FoggiaToday è in caricamento