rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Ai domiciliari per furto, evade e fa perdere le sue tracce: arrestato dopo 5 mesi di latitanza

L'altra notte, al termine di una mirata attività info-investigativa, i Carabinieri sono riusciti a mettere il sale sulla coda del 30enne rumeno, conducendolo, al termine della formalizzazione dell'arresto, in galera

Accusato del furto di un cellulare, risultava irreperibile dallo scorso maggio. Nella nottata dell'altroieri, i carabinieri del NORM della Compagnia di Foggia hanno finalmente rintracciato e arrestato un cittadino rumeno ricercato da mesi, dopo essere evaso dagli arresti domiciliari.

Il 30enne, già sottoposto agli arresti domiciliari nell’ambito di un procedimento penale che lo vede imputato per il furto di un cellulare, era stato segnalato dagli stessi militari al Tribunale di Sorveglianza per una serie di evasioni, che avevano indotto il Giudice ad emettere nei suoi confronti un provvedimento restrittivo più incisivo, che lo avrebbe dovuto far portare in carcere.

Lui però, nel frattempo, aveva fatto perdere le proprie tracce, tanto da essere dichiarato latitante nel luglio scorso. L'altra notte, però, al termine di una mirata attività info-investigativa volta a localizzare il latitante e ad assicurarlo alla giustizia, i Carabinieri sono riusciti a mettere il sale sulla coda del 30enne, conducendolo, al termine della formalizzazione dell'arresto, in galera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per furto, evade e fa perdere le sue tracce: arrestato dopo 5 mesi di latitanza

FoggiaToday è in caricamento