rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Orta Nova

"Se gridi, ti ammazzo!", due anni di minacce e violenze alla sua fidanzata: arrestato

Succede a Orta Nova, dove i carabinieri hanno arrestato Daniele Lioi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di stalking, lesioni personali e sequestro di persona

“Se gridi, ti ammazzo”. Questa una delle tante minacce che un 23enne foggiano, da circa 2 anni pronunciava contro la sua fidanzata. Uno dei tanti, gravi, episodi emerso nel corso delle indagini che i carabinieri hanno condotto nel comune di Orta Nova e che hanno portato all’arresto del 23enne Daniele Lioi, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Foggia per il reato di stalking, lesioni personali e sequestro di persona.

Nello specifico l’uomo aveva ripetutamente minacciato, molestato ed usato violenza fisica nei confronti della fidanzata, in modo da cagionarle un perdurante stato di paura e costringendola anche a cambiare radicalmente le proprie abitudini di vita. La stessa aveva subito molteplici aggressioni e le era stato anche impedito di usare il telefono ed uscire di casa.

In più occasioni, lo stesso - al culmine di vari litigi – aveva rinchiuso la giovane vittima in una camera della sua abitazione senza più farla uscire per un congruo lasso di tempo, minacciandola nel contempo di non gridare, altrimenti l’avrebbe ammazzata. Alla fine, esasperata, la ragazza ha trovato il coraggio di raccontare ai carabinieri tutti i gravi episodi che si sono susseguiti in due anni di relazione. I militari hanno riscontrato la veridicità della denuncia, facendo emergere i gravi indizi di colpevolezza idonei all’emissione del provvedimento restrittivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Se gridi, ti ammazzo!", due anni di minacce e violenze alla sua fidanzata: arrestato

FoggiaToday è in caricamento