menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

A folle velocità elude l'alt della polizia, rischia di investire agenti e dà vita a un pericoloso inseguimento: arrestato

Solo il tempestivo arrivo di altre pattuglie ha evitato il peggio. L'uomo, gambiano, è stato arrestato per resistenza; i due agenti sono stati medicati e hanno ricevuto una prognosi di 15 e 30 giorni

Prima il folle inseguimento, con tanto di speronamento del mezzo della polizia. Poi l'aggressione, con l'aiuto di altri migranti che gravitano nella zona del Cara di Borgo Mezzanone. Così, per due agenti di polizia, un normale servizio di controllo del territorio si è tramutato in una prognosi di 15 e 30 giorni, salvo complicazioni.

E' in breve quanto accaduto nel pomeriggio dello scorso 5 ottobre, ai danni di due agenti della Polizia Stradale del distaccamento di Cerignola, impegnati in un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno del caporalato e dell’immigrazione clandestin a Borgo Mezzanone. Secondo quanto accertato, gli operatori hanno intimato l’alt ad un’auto che procedeva a forte velocità. Il conducente, successivamente identificato quale cittadino gambiano, non solo non si fermava ma cercava di investire di uno dei due agenti. Questi, allora, si sono posti all’inseguimento dell’auto che speronava l’auto di servizio.

La solidarietà del Sindacato Autonomo di Polizia

Dopo un inseguimento avvenuto anche su strade interpoderali, la folle corsa del cittadino del Gambia è terminata nei pressi degli insediamenti presenti lungo la cosiddetta 'pista' nei pressi del Centro accoglienza richiedenti asilo. Scesi dall’auto, i due operatori, dopo aver inseguito a piedi l’extracomunitario, sono riusciti a bloccarlo con grande difficoltà, non solo per la violenta resistenza opposta nel tentativo di divincolarsi, ma anche per l’intervento di numerosi migranti che, nel tentativo di favorire la fuga dell’arrestato, non hanno esitato ad aggredire con calci e pugni i due poliziotti.

Solo il tempestivo arrivo di altre pattuglie del Distaccamento di Cerignola, della Sezione di Foggia e dei Reparti Prevenzione Crimine ha evitato il peggio, facendo disperdere gli aggressori. Il gambiano, identificato per Omar Jallow, classe 1992, con vari precedenti penali, è stato arrestato per resistenza e associato al carcere di Foggia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. I due operatori del Distaccamento Polstrada di Cerignola ricevevano le cure del caso presso l’Ospedale di Cerignola, rispettivamente con prognosi di 15 e 30 giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento