Cronaca

Polfer arresta latitanti: uno sviene, l’altro: “Prima o poi dovevo farmeli”

Il romeno era stato condannato a 1 anno e 6 mesi, l’italiano doveva scontare una pena residua di 2 mesi e 5 giorni

Colpiti da provvedimenti di cattura, presso la stazione di Foggia gli agenti di polizia ferroviaria hanno arrestato un italiano e un romeno. T.G., di anni 43, era stato condannato in Romania alla pena di un anno e sei mesi per aver guidato senza patente e in stato di ebbrezza. Quando gli agenti lo hanno fermato per controllarne i documenti, l’uomo ha avvertito un malore ed è stato soccorso dai sanitari del 118. Dopo le dovute cure, il 43enne è stato arrestato e trasferito in carcere.

A.P., 45enne, doveva scontare una pena residua di 2 mesi e 5 giorni. A suo carico il tribunale di Potenza aveva emesso un ordine di carcerazione per furto aggravato in concorso. Quando la Polfer lo ha fermato, non ha opposto resistenza, ma consapevole del provvedimento restrittivo, ha commentato: “Tanto prima o poi dovevo farmeli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polfer arresta latitanti: uno sviene, l’altro: “Prima o poi dovevo farmeli”

FoggiaToday è in caricamento