Rubavano e rivendevano mezzi agricoli: 5 arresti tra Lucera e San Severo

Nell'ambito dell'operazione dei carabinieri di Volturino e Motta Montecorvino denominata "Campagne sicure", sono stati arrestati i componenti di una banda dedita alla ricettazione al riciclaggio di mezzi agricoli di provenienza illecita

Il blitz dei carabinieri

E’ stata denominata “Campagne sicure”, l’operazione di stamani eseguita dai carabinieri di Volturino e di Motta Montecorvino. Al termine di complesse indagini, i militari delle due compagnie hanno arrestato cinque persone facenti parte di un sodalizio dedito alla ricettazione e al riciclaggio di automezzi agricoli rubati.

Si tratta di C.C.A,  45enne titolare di un'impresa avicola di Lucera; i sanseveresi M.G. di 45 anni e B.G. di 49 anni; un albanese 35enne. Per loro sono scattati gli arresti domiciliari. Un quinto componente della banda, una donna di 32 anni, ha ottenuto l'obbligo di dimora.

L’attività di indagine ha consentito di individuare un gruppo di persone operanti in contesti territoriali diversi, tra Lucera e San Severo, dedite alla ricettazione e al riciclaggio di mezzi agricoli di provenienza illecita. Gli elementi caratterizzanti emersi a carico degli indagati sono costituiti da una rigida ripartizione dei ruoli, una stretta collaborazione e una stabile e consolidata professionalità nell’esercizio dell’attività criminale. 

IL VIDEO "CAMPAGNE SICURE": CLICCA QUI

Le indagini sono cominciate dopo gli arresti di quattro soggetti (tre di San Severo e uno di Torremaggiore) avvenuti a giugno per il reato di tentato furto aggravato. I malviventi erano stati intercettati dopo aver tentato di asportare un attrezzo agricolo, nella fattispecie un frangizolle, all’interno di un deposito di un agricoltore di Volturino.

Le indagini approfondite e supportate da ripetuti servizi di osservazione, pedinamenti e perquisizioni locali nei terreni di proprietà degli indagati, hanno permesso l’individuazione di basisti in grado di segnalare e commissionare ai probabili autori di furto provenienti da altre aree, le aziende agricole da colpire, indicandone eventuali abitudini e sistemi di difesa della proprietà.

Un mercato illecito finalizzato al reperimento da parte degli indagati di mezzi agricoli rubati da vendere poi ad altri acquirenti, previa azione di dissimulazione delle caratteristiche dei mezzi stessi al fine di eludere eventuali accertamenti sulla provenienza, come accertato in alcuni casi. Nel corso dell’attività si riuscivano a recuperare alcuni mezzi e attrezzi agricoli proventi di furto.

In particolare:

1) In data 29.01.2012, veniva sequestrata, dopo averla rinvenuta in un terreno situato in Lucera, una fresatrice del valore commerciale di 3000 euro, risultata oggetto di furto perpetrato in danno di agricoltore lucerino tra il 15 e il 16 aprile 2011 in Lucera, contrada Vigna Nocelli.

2) In data 29.01.2012, veniva sequestrato, dopo averlo rinvenuto in un terreno situato in Lucera,  un trattore marca Same Explorer II 70 del valore commerciale di 15000 euro circa, risultato oggetto di furto perpetrato tra il 27 e il 28 agosto 2011 in danno di un agricoltore in Sant’Elia a Pianisi (CB). Casiere nella circostanza, all’interno del terreno di sua proprietà, custodiva il mezzo rubato per conto di due dei tre soggetti di San Severo. Il mezzo in questione veniva sequestrato.

3) In data 29.01.2012, venivano sequestrati, dopo averli rinvenuti in un terreno situato in Lucera un trattore marca Landini TL 63 e un trattore marca Fiat 640 DT, del valore commerciale complessivo stimato in euro 20000, risultati proventi di furti perpetrati rispettivamente in San Giovanni Rotondo tra il 27 e il 28 dicembre 2011 e in Foggia, località Arpinova tra il 19 e il 21 marzo 2009.

4) In data 21.01.2012, in Lucera, veniva rinvenuto e sequestrato un trattore marca John Deere modello 6110, risultato oggetto di furto perpetrato in danno di agricoltore in Foggia, località Arpinova, tra il 19 e il 21 marzo 2009.

Nel corso dell’operazione odierna sono state altresì eseguite decine perquisizioni durante le quali sono stati rinvenuti: un trattore avente numero di telaio pralx47140 risultato provento di furto perpetrato e denunciato a Campomarino. Una Ford targata bs563ej, recante numero di telaio corrispondente ad altra autovettura, stesso modello, targata bs465ej, rinvenuta e sequestrata a Celenza Valfortore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel Foggiano: ucciso 'Fic secc', noto esponente della criminalità garganica

  • Spaventoso schianto sulla A16, perde il controllo dell'auto e si ribalta: l'uomo alla guida è di Foggia

  • Terribile incidente stradale, auto a forte velocità investe ragazzo: "È molto grave, preghiamo per lui"

  • Madre urla disperata, bimbo rischia di soffocare con un pezzo di wurstel: autista soccorritore del 118 gli salva la vita

  • Incidente stradale nel Foggiano: si ribalta mezzo, grave il conducente rimasto incastrato e liberato dai vigili del fuoco

  • Violenta rissa in stazione: apprezzamenti pesanti sulla moglie, 38enne perde le staffe e 'pesta' corteggiatore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento