Cronaca Manfredonia

Manfredonia, presunta truffa da 1,5 milioni al Comune: indagati tre imprenditori

Due imprenditori indagati, insieme a un altro collega milanese, sono stati arrestati per una presunta truffa ai danni del ministero delle Attività Produttive. Ai domiciliari l'imprenditore foggiano

Due presunte truffe: una al Ministero delle Attività Produttive, l’altra nei confronti del Comune di Manfredonia. Per la prima accusa tre imprenditori milanesi sono finiti in carcere mentre un imprenditore foggiano, Giuseppe Bisceglia., ai domiciliari. Si tratta di Massimo Boldrocchi, G.D. e Pierluigi Paracchi.

Stando alle indagini, coordinate dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo, Boldrocchi, assieme a G.D. e Paracchi avrebbe truffato il Ministero delle Attività Produttive in relazione ad un finanziamento per un progetto innovativo nel settore dei rifiuti, un progetto che però era rimasto solo sulla carta.

Per questo progetto gli imprenditori avrebbero ottenuto dal Ministero 3 milioni e 400 mila euro e avrebbero dovuto destinare allo stesso Ministero il 50% degli utili, attraverso la loro società la 'Green Fluff'. In realtà invece, avrebbero svuotato la stessa società e il Ministero, secondo l'accusa, ha subito un danno di oltre 1 milione e 200 mila euro.

Sempre secondo l'accusa, Boldrocchi, con G.D. e Bisceglia, avrebbero perpetrato una truffa nei confronti del Comune di Manfredonia, in relazione a un finanziamento di circa 1 milione e 500 mila euro. Il primo episodio di truffa e' contestato per gli anni cha vanno dal 2006 al 2012, mentre il secondo tra il dicembre del 2008 e il giugno del 2009.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia, presunta truffa da 1,5 milioni al Comune: indagati tre imprenditori

FoggiaToday è in caricamento