menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Foggiani in “trasferta lavorativa” sorpresi di notte con passamontagna e chiodi a quattro punte

I tre foggiani, di cui uno era sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, sono stati fermati a Grottaminarda a bordo di un’auto a noleggio

Quattro passamontagna, due paia di guanti, una torcia ed una scatola contenente chiodi artigianali a quattro punte, detti “triboli” che avrebbero utilizzato per ostacolare l’intervento delle forze dell’ordine in caso di inseguimento. È quanto Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino hanno trovato in un’auto presa a noleggio con a bordo tre foggiani in “trasferta lavorativa” di età compresa dai 30 ai 50 anni fermati due notti fa a Grottaminarda.

Dalla banca dati sono emersi subito i precedenti giudiziari dei tre, uno dei quali era sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.

Condotti in caserma, per loro è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Benevento per il reato di cui all’art. 4 della legge 18 aprile 1975, n. 110 (Porto di armi od oggetti atti ad offendere), mentre il 30enne è stato dichiarato in arresto per inosservanza agli obblighi inerenti alla misura di prevenzione cui era sottoposto. I tre sono stati proposti per l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio.

Potrebbe trattarsi degli stessi autori di alcuni colpi perpetrati in alcune abitazioni o esercizi pubblici della zona o anche di membri della banda specializzata nei furti ai bancomat con esplosivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di Giuseppe Sciarra, regista foggiano vittima di bullismo omofobico quando era bambino: "Per i miei coetanei me lo meritavo"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento