Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Non pagano le bottiglie di liquore, strattonano e spintonano negoziante: arrestati

Un 20enne e un 43enne sono stati arrestati invece per il reato di evasione. Un 40enne romeno è finito in manette ad Orta Nova

Sono due somali di 34 e 28 anni gli individui che all’interno di un esercizio commerciale sito nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia, sono stati sorpresi dal titolare impossessarsi furtivamente di alcune bottiglie di liquore. Dopo il parapiglia i due, che prima di allontanarsi hanno strattonato e spintonato l’uomo, sono stati bloccati pochi metri dopo dai carabinieri in servizio su una pattuglia che in quel momento stava transitando in zona. I due somali senza fissa dimora sono stati arrestati per rapina impropria e la refurtiva restituita al legittimo proprietario.

Durante i controlli compiuti in città, i carabinieri hanno nuovamente tratto in arresto un 43enne, sorpreso nelle vicinanze di una pizzeria, dove l'uomo si stava recando perchè aveva fame. Un’ora prima, però, era stato accompagnato nel suo appartamento dagli agenti di polizia penitenziaria dov'era stato appena sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Un 20enne, invece, è stato sorpreso all’esterno del suo domicilio in compagnia della sua fidanzata. Entrambi dovranno rispondere del reato di evasione.

Nella vicina Orta Nova, un cittadino rumeno, è stato tratto in arresto poiché, unitamente ad altri due complici, è stato sorpreso all’interno di un deposito di autovetture mentre tentava di asportarne pezzi di ricambio e materiale ferroso. I tre, accortisi della presenza dei carabinieri, hanno tentato di allontanarsi a bordo di una macchina, ma sono stati raggiunti dopo un breve inseguimento al termine del quale il l’uomo è stato bloccato e tratto in arresto, mentre i complici sono riusciti a darsi alla fuga.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non pagano le bottiglie di liquore, strattonano e spintonano negoziante: arrestati

FoggiaToday è in caricamento