Arrestati foggiani, coltivavano piante di marijuana in via Trinitapoli

Custodivano una piantagione di marijuana con sistema di irrigazione a goccia e impianto di illuminazione per favorire una rapida crescita delle piante. La coltivazione era finalizzata allo spaccio

Tre foggiani, G.L., C.M. e V.M., rispettivamente di 18, 20 e 21 anni, sono stati arrestati poiché sorpresi in via Trinitapoli all’interno di un casolare di campagna, dove all’interno di un recinto custodivano una piantagione di marijuana con sistema di irrigazione a goccia e impianto di illuminazione per favorire una rapida crescita delle piante.

Sono state rinvenute e sequestrate quindici piante, una delle quali era stata posizionata sul piatto della doccia, illuminata costantemente con una lampada a fluorescenza e innaffiata con lo stesso impianto.

Nel corso della perquisizione, sono stati sequestrati attrezzi per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, nonché un bilancino di precisione.

Questi elementi fanno pensare che la coltivazione della sostanza stupefacente fosse finalizzata allo spaccio.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento