menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritrovati i resti di Andrea Giardino, il napoletano scomparso ad Aosta nel 2002

Lo scheletro del ragazzo era rivolto a pancia in giù nei pressi di una mangiatoia a Pont-Saint-Martin. Probabilmente il ragazzo morì perchè colto da malore

Sono di Andrea Giardino, il ragazzo napoletano scomparso ad Aosta nel febbraio del 2002, i resti del corpo rinvenuti nel pomeriggio di ieri a Pont-Saint-Martin vicino Aosta durante le pulizie di un rudere in frazione Ivery. Giardino era scomparso all’età di 27 anni. Probabilmente si teme che all’epoca dei fatti l’uomo sia stato colpito da un malore.

La denuncia partì da Lucera, città in cui viveva la sorella di Andrea.

Accanto allo scheletro rivolto a pancia in giù vicino una mangiatoia, è stato ritrovato uno zaino e all’interno un diario autobiografico. Si attende l’esito degli esami clinici per accertare le cause della morte. Anche la trasmissione di Raitre “Chi l’ha visto” si era occupata più volte della triste vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento